You are here

Accompagnamento traiettorie in uscita

Uffici

Effettua il login per accedere ai servizi ed ai documenti riservati al personale FBK.

Con il termine “processi di orientamento professionale” si indicano quelle attività di supporto ad una persona che si trova a fronteggiare una transizione professionale. Per il personale in uscita, i processi di orientamento sono di fondamentale importanza per la conoscenza del sé e delle proprie risorse, per intraprendere percorsi formativi specifici, delineare gli obiettivi occupazionali futuri e venire a conoscenza di agevolazioni legislative a supporto dell’inserimento in azienda di personale altamente qualificato.

L’obiettivo principale di questi processi è quello di valorizzare e sostenere la crescita e lo sviluppo delle risorse umane di FBK al fine di favorirne l’occupabilità nel mercato del lavoro, come previsto dall'articolo 55 CCPL delle Fondazioni, oltre che contribuire all’arricchimento del territorio.
Come si evince dallo Statuto (Sezione I), le finalità che la Fondazione si propone sono proprio “le attività culturali, la ricerca scientifica, lo sviluppo tecnologico sia nella prospettiva dell’avanzamento della conoscenza sia del servizio alla comunità locale”. A sostegno della collettività di appartenenza, la Fondazione da rilievo a quelle attività di trasmissione di conoscenze dal sistema della ricerca a quello industriale potenziando in questo modo le risorse e le dinamiche dello sviluppo locale.

Intraprendere questo tipo di attività significa gestire efficacemente problematiche d’impatto sociale in linea con gli obiettivi primari della Fondazione, tenendo presente che la responsabilità primaria riguardo all’orientamento professionale è in primo luogo nelle mani del singolo individuo.

In generale, al personale in uscita viene dato supporto, quando necessario, nella definizione delle potenziali prospettive occupazionali, delle esigenze professionali individuali e nella costruzione di strumenti per la ricerca attiva del lavoro (in particolare CV). Per il personale uscente tale supporto è fondamentale per approfondire l’applicabilità della legge provinciale sugli incentivi alle imprese, conoscenza delle proprie attitudini, capacità e competenze acquisite per definire quindi un progetto professionale mediando tra obiettivi personali e realtà lavorativa.

Oltre a queste iniziative, vengono strutturati percorsi formativi ad hoc con l’obiettivo di coadiuvare le risorse ad inserirsi in ambienti lavorativi diversi da quello della ricerca o della realtà della Fondazione. In casi peculiari, vengono stipulati dei contratti di accompagnamento per offrire l’opportunità ai lavoratori di giovare di un periodo finestra in cui dedicarsi alla ricerca di una nuova occupazione, percependo al tempo stesso il salario, colmare eventuali gap formativi e ampliare le proprie competenze.

Nel 2012 è stata creata una bacheca virtuale “External Job Opportunity” all'interno della sezione Risorse Umane del sito FBK, consultabile esclusivamente dagli utenti interni, per offrire nuove opportunità di lavoro provenienti da aziende esterne.

Per favorire l'occupabilità di traiettorie in uscita, Fondazione Bruno Kessler ogni anno propone il progetto Mobility, riconoscendo il valore della mobilità quale valido strumento per migliorare lo sviluppo professionale dei ricercatori e per arricchire il bagaglio delle competenze individuali, cosi come previsto dalla Carta Europea dei Ricercatori.